Skip to main content


Il post di Cory Doctorow sui #PandoraPapers


Ormai, probabilmente hai sentito parlare dei Pandora Papers, il punto di riferimento per i rapporti sui paradisi del segreto finanziario, la corruzione e la ricchezza nascosta offerti dall'International Consortium of Investigative Journalists (ICIJ) e dai suoi 140 media partner in tutto il mondo.

https://www.icij.org/investigations/pandora-papers/

Questo non è il primo rodeo dell'ICIJ: sono lo stesso consorzio che ci ha portato i Panama Papers e Paradise Papers, fughe di notizie dai paradisi fiscali del mondo e le società legali e contabili d'élite che consentono ai ricchi e potenti di vivere con regole diverse da il resto di noi.

Ognuna di queste fughe di notizie è stata quasi inimmaginabilmente grande: milioni di documenti, la scia di carta altrimenti invisibile lasciata da fortune altrettanto inimmaginabilmente vaste accumulate dallo 0,1%. La portata e la portata di questi segreti li rendono troppo grandi per essere riportati da una qualsiasi organizzazione di notizie.

Da qui l'ICIJ, un consorzio di centinaia di organizzazioni di notizie in tutto il mondo, che portano sia le ore di lavoro umano grezzo sia la conoscenza specifica e regionale degli oligarchi implicati nelle fughe di notizie.

Le prime pubblicazioni di riferimento dell'ICIJ si occupavano di perdite gigantesche, ma i Pandora Papers sono galattici , 29.000 conti trapelati da 14 società offshore di tutto il mondo: Panama, Seychelles, Hong Kong, Belize, BVI, Cipro, Svizzera, Dubai.

https://www.icij.org/investigations/pandora-papers/secrecy-brokers/

Gli accordi stessi sono caratteristici di questo tipo di "pianificazione finanziaria" d'élite, vale a dire che sono idiotamente complessi, con società in un paese che possiedono società in un altro, che possiedono società in un terzo.

Ognuna di queste disposizioni rappresenta una ridicola finzione: una società fittizia è un'impresa, un'impresa è una persona, quella persona risiede in un classificatore nella scrivania di un funzionario di banca su una lontana isola del tesoro.

I beni a 10 cifre non possono essere posseduti da nessuno, fino all'istante in cui una grande bestia li liquida, dopo di che queste misteriose ricchezze possono essere controllate completamente e incontrovertibilmente da loro, ma solo fino alla firma dei documenti, dopodiché i beni scompaiono di nuovo nel mistero.

Questi accordi, complicati di per sé da avvocati e contabili squilibrati, hanno vari nomi. I regolatori finanziari e le loro prede chiamano questo MEGO ("i miei occhi vitrei"). La semplice recitazione dei dettagli degli schemi fa sprofondare l'ascoltatore in uno stupore drogato.

Mi piace di più la versione di Dana Claire, però: "Lo scudo della noia" – quando un arrangiamento semplicemente corrotto e insopportabile è blindato da strati di inutile complessità.

Alcune cose sono difficili da capire perché sono complicate, altre sono complicate quindi saranno difficili da capire.

L'ICIJ ei suoi partner hanno svolto un lavoro incredibile nel tentativo di penetrare lo scudo della noia.

Ecco il loro thread su Twitter, che riassume i risultati del titolo:

https://twitter.com/ICIJorg/status/1444703213349969929

E la "semplice guida alla fuga di Pandora Papers" della BBC è abbastanza buona:

https://www.bbc.com/news/world-58780561

La lettura di queste guide ti fornirà i risultati principali, come il fatto che Andrej Babis, il presidente miliardario della Repubblica Ceca, un sedicente "combattente populista della corruzione" che è in attesa di essere rieletto, ha utilizzato veicoli del segreto finanziario per acquisire un $ 22 m castello francese.

O che Cherie e Tony Blair hanno eluso £ 312.000 di tasse acquistando una residenza londinese da molti milioni di sterline per lo studio legale di Cherie attraverso una società di comodo offshore di proprietà di un ultraricco amico del Bahrain di Tony Blair.

C'è di più: compari di Putin, sicari della mafia, persino Shakira (!), Tutti usano questi veicoli segreti offshore per acquistare e vendere beni in tutto il mondo.

Non ho intenzione di provare tutti gli scandali qui – ICIJ ei suoi partner hanno fatto un lavoro migliore di quanto io possa mai fare.

Voglio invece esplorare due temi ricorrenti nella cronaca.

In primo luogo, la legalità di tali accordi. Più e più volte, in tutti i rapporti delle organizzazioni dei media su queste fughe di notizie, sottolineano che la maggior parte di questi imbrogli finanziari MEGO sono legali.

Quello che vogliono dire è che queste persone ultra-ricche e i loro procuratori hanno trovato un modo per operare con un insieme di leggi diverso da te e me. Come con i file IRS di Propublica, queste fughe di notizie rivelano due sistemi legali-finanziari paralleli separati.

https://pluralistic.net/2021/06/15/guillotines-and-taxes/#carried-interest

C'è un sistema pubblico, quello a cui tu ed io mandiamo una fetta apprezzabile del nostro reddito annuo, come parte del costo della vita in un mondo civile dove c'è spazio fiscale per la spesa pubblica su strade, scuole, ospedali, sanità pubblica, antincendio e altre necessità.

Poi c'è l'altro sistema, un sistema che opera nell'ombra, un sistema a cui hai bisogno di milioni e milioni per partecipare, un sistema che ti permette di pagare poche tasse, nessuna tassa, o addirittura tasse negative - quando gli stati e i paesi consegnano i soldi dei lavoratori oltre lo 0,1%.

Quando questi accordi vengono alla luce, i suoi professionisti - plutocrati, facilitatori d'élite, regolatori catturati - montano sempre la stessa difesa: "Questo sistema legale parallelo ultra-segreto è perfettamente legale". (di solito) non mentono.

La legalità è il vero scandalo. Queste fughe di notizie rivelano, più e più volte, che viviamo sotto l'ideologia conservatrice così riassunta da Frank Wilhoit, con "gruppi interni che la legge protegge ma non vincola, accanto a gruppi esterni che la legge vincola ma non protegge".

I beneficiari del sistema legale segreto e parallelo dell'élite sono i suoi artefici. Gli stessi studi legali e banche della City di Londra che siedono al centro di queste palle di pelo corrotte fanno anche pressioni come l'inferno per la creazione e l'espansione del sistema legale segreto.

I Pandora Papers coinvolgono i ministri delle finanze di Pakistan, Paesi Bassi, Brasile, Malta e Francia. Ovviamente questa corruzione è legale – è praticata dalle persone che scrivono le leggi! Le stronzate del re di Giordania sono legali perché è il fottuto re di Giordania.

Lo ripeto: la legalità di queste truffe è il vero scandalo. L'ex primo ministro britannico Tony Blair e sua moglie hanno fatto qualcosa di perfettamente legale quando hanno schivato centinaia di migliaia di tasse: hanno sfruttato una scappatoia che Tony Blair avrebbe potuto chiudere, ma non l'hanno fatto.

Blair – che ha trasformato il Partito Laburista in un'organizzazione che celebrava i “risultati” dei miliardari – parla molto dei mali dell'evasione fiscale, ma Blair è stato premier per un decennio . Se gli importasse dell'evasione fiscale, avrebbe chiuso queste scappatoie.

L'altro punto da sottolineare è che "offshore" è un enorme termine improprio. Il rapporto tra i paradisi fiscali minuscoli, poveri e rovinati dalla finanza con gli ultra-ricchi è come una specie di flipper. Esistono per stabilire un contatto momentaneo con vaste fortune e poi spararle attraverso l'oceano.

Gli Aliyev sono oligarchi brutali che controllano l'Azerbaigian. Hanno riciclato 400 milioni di sterline attraverso paradisi fiscali lontani, ma il denaro è sbarcato nel Regno Unito, dove hanno acquistato vasti appezzamenti di terreno, consegnandone parte alle proprietà della regina d'Inghilterra.

Il denaro del re di Giordania rimbalza da un'isola all'altra, ma si ferma, avvolto nel segreto, a Malibu, in California, a Londra e ad Ascot, dove possiede una villa dopo l'altra.

Il denaro "offshore" è saldamente onshore. Proprio come i miliardi offshore non tassati di Apple sono stati riciclati in beni tra cui buoni del Tesoro statunitensi, questi mostri dagli occhi spenti possiedono enormi aree di Los Angeles, Londra, New York, Parigi, Toronto, Vancouver ...

Inoltre, i facilitatori che ingrassano aiutando i corrotti a navigare nel sistema legale segreto sono in gran parte a distanza di sicurezza - per esempio, molti dei clienti che sono fuggiti da Mossack Fonseca dopo che i Panama Papers ora possiedono società fittizie amministrate dalla City di Londra.

I paradisi fiscali sono sempre più onshore. Cipro, la lavanderia preferita dai miliardi russi corrotti, non è un'isola caraibica lontana dalla giurisdizione degli investigatori fiscali europei. È uno stato membro dell'UE, pienamente sottoscritto da trattati fiscali e di applicazione della legge.

Gli stati americani sono focolai di corruzione onshore-offshore. Più e più volte, i Pandora Papers fanno riferimento al ruolo del South Dakota nell'aiutare gli ultra-ricchi a nascondere la loro ricchezza al resto di noi, consentendo loro di rimanere dietro il sipario del sistema legale segreto.

Il South Dakota, a sua volta, è semplicemente l'attuale vincitore nella corsa al ribasso degli Stati Uniti per consentire la corruzione finanziaria. Il capostipite della finanza statale corrotta è il Delaware, o, come lo chiama Joe Biden, "Lo stato corporativo del Delaware".

https://prospect.org/power/corporate-state-of-delaware/

Per molti versi, il Delaware è una notizia di ieri – le legislature in Nevada e Wyoming hanno approvato serie di leggi favorevoli alla segretezza finanziaria che fanno sembrare il Delaware un modello di trasparenza finanziaria e controllo aziendale – solo per essere superato dalla casa di stato del South Dakota.

"Offshore" è una stronzata. La chiamata arriva dall'interno della casa.

E il business su come tutto questo sia legale? È anche una stronzata. Sì, ci sono molte persone che gestiscono questi accordi corrotti senza infrangere le leggi, ma non è tutta la storia.

Più e più volte, i Pandora Papers mostrano che gli stessi procuratori, banche e strutture utilizzate dai pluti "rispettosi della legge" vengono utilizzati anche da assassini letterali come "Lell the Fat One", un sicario della mafia, e funzionari corrotti che sottraggono miliardi dalle tesorerie del governo.

Questi sistemi non sono tenuti segreti perché le persone che li progettano, li gestiscono e li utilizzano hanno intenzione di condividerli con noi in un secondo momento e non vogliono rovinare la sorpresa.

Sanno di essere dei loschi personaggi del ca**o, e sanno di aver creato un sistema i cui beneficiari includono assassini e ladri. Sanno che il sistema legale segreto è legale solo perché è segreto.

Sanno che è così manifestamente ingiusto e ingiusto che non potrebbe mai resistere al controllo pubblico. Il sistema legale e offshore dei crimini finanziari non è né legale, né offshore. È tutto intorno a noi, ed è storto da morire.

Il link al post originale: https://pluralistic.net/2021/10/04/avoidance-is-evasion/#transparency

2 people reshared this

Bell'articolo. Vero: il fatto più assurdo in tutto ciò è che le leggi siano fatte in modo da creare scappatoie per rendere sostanzialmente legali queste finzioni finanziarie a vantaggio degli happy few. Che poi happy....sicuramente few e sicuramente ricchi.