Skip to main content


Prime impressioni su Friendica


La prima impressione è stata un po' strana, lo ammetto. Dopo aver chiesto l'iscrizione mi è arrivata una mail con login e password, ma non mi permetteva di accedere con quelle credenziali (e neanche di fare il reset, perché ho provato, l'indirizzo email risultava non esistente). Ho capito dopo che prima di accedere dovevo aspettare l'approvazione manuale dell'amministratore dell'istanza. Ecco, secondo me questo è un po' fuorviante, magari due righe nella mail con scritto "prima di entrare devi aspettare l'approvazione" non sarebbero state male.

Seconda impressione: mi si chiede un nome e cognome e una foto come un facebook qualsiasi. Per essere trovatə meglio, dicono. C'è di buono che nessuno dice niente se io metto roba a caso perché non voglio essere trovata. È il motivo principale per cui non ho facebook: poi mi trovano tutti quelli che mi conoscono nella vita reale, mi chiedono l'amicizia, io non accetto (penso che sia un mio diritto) e loro vengono a lamentarsi da me nella vita reale. Su facebook usare un nickname è contro le regole e possono chiuderti l'account (been there, done that, got the t-shirt).

Terza impressione: ho cominciato ad aggiungere gente. La maggior parte è gente di Mastodon e questa è una cosa che apprezzo molto. Qui posso seguire diverse piattaforme, finché supportano il protocollo ActivityPub. È pratico, perché li ho tutti in un posto solo. E di ogni toot vedo subito le risposte, senza doverlo aprire, che per quanto mi riguarda è l'unico difetto che trovo a Mastodon. Senza però tutte quelle cose dei social commerciali (almeno spero).

Quarta impressione: ho passato i 1600 caratteri e posso ancora scrivere...
Credo che dipenda dall'istanza, comunque sì, di solito è 500