Skip to main content


Internet Archive rischia di scomparire (e con lui un pezzo di Rete). Un riepilogo della questione a cura di @lracrr per @GuerreDiRete


“Accesso universale alla conoscenza” è da 27 anni lo slogan di Internet Archive. L’organizzazione raccoglie e mette a disposizione di chiunque, gratuitamente, 37 milioni di libri, 16 milioni di file audio e molti altri contenuti nonché servizi come la Wayback machine, il più noto archivio di pagine Web. Una delle maggiori e più evidenti eredità culturali e intellettuali che gli esseri umani possano vantare per raccontare la loro storia.

@Etica Digitale (Feddit)

> Il 25 marzo scorso è arrivata la prima decisione del tribunale: almeno per ora, ha dato ragione agli editori. Per il giudice infatti qualsiasi “presunto beneficio” derivante dalla biblioteca di Internet Archive “non può superare il danno di mercato per gli editori”. E sempre per il giudice sarebbe “irrilevante” il fatto che Internet Archive acquisti i libri prima di farne copie per il suo pubblico online. Secondo i dati ottenuti durante il processo, Internet Archive gestisce attualmente circa 70.000 prestiti di e-book al giorno, scrive The Verge.

Qui è il link al post completo di Laura Carrer per #GuerreDiRete

in reply to Informa Pirata

“…Le librerie e le biblioteche sono più di un catalogo di prodotti per una società…” è un peccato che servizi come Internet Archive operino sotto leggi americane, questo sarebbe un compito per IPFS o simili

Informa Pirata reshared this.