Skip to main content

in reply to Poliverso - notizie dal fediverso

Però di far interconnettere WhatsApp con le altre piattaforme di messaggistica ancora niente. Complimenti Mark, complimentoni.
in reply to Poliverso - notizie dal fediverso

ora si che ci si diverte!

Già mi immagino i puri del Fediverso che indossando mantelli fatti con un patchwork di imeni integre, brandiranno schegge di purezza per squartare altri presunti puri del fediverso e vedere da dentro quanto sono effettivamente puri

in reply to Poliverso - notizie dal fediverso

Magari mi sfugge qualcosa, ma solo a me sembra una cosa bella?
L’adozione di ActivityPub da una piattaforma mainstream significa più pubblicità al fediverso (l’ originale e libero intendo), più contenuti per noi e un passo in avanti verso i social liberi e decentralizzati da parte di chi è ancora scettico/ignaro.
Nessun utente mastodon migrerà su threads immagino, ma magari qualche utente threads assaggiato il fediverso potrebbe volerne di più, no?
in reply to Leonardo Mantovani

capisco il tuo punto di vista, ma no, credo che i problemi supereranno i vantaggi:
1- un sovraccarico mostruoso
2- un percorso unidirezionale (gli utenti del fediverso libero non potranno comunicare con gli utenti Threads, ma potranno solo vedere i loro messaggi dal buco della serratura
3- un megalomonopolista che contamina un ambiente pulito

No, al momento non c'è niente di bello

@notizie @fediverso

This entry was edited (7 months ago)

reshared this

in reply to informapirata :privacypride:

@informapirata Ok questo è proprio quello che intendevo con "magari mi sfugge qualcosa"... in che senso l'interazione sarà unidirezionale? Vedremo i post di threads nelle timeline ma loro non vedranno i nostri commenti sotto di essi né i nostri post? :/
in reply to Leonardo Mantovani

@leo_mantooo anche io ero di questa idea, prima di aver saputo che meta ha incontrato gli admin di alcune istanze e ha chiesto a questi admin un NDA (accordo di non divulgazione).
Ecco, io penso che se chiede un nda non ha buone intenzioni. Sarà brutto dirlo ma non mi fido di zucchino

reshared this

Unknown parent

informapirata :privacypride:
@andrea_sciortino questo non è assolutamente possibile. Naturalmente ogni amministratore deciderà se defederare
in reply to Poliverso - notizie dal fediverso

Per puro gusto di autoerotismo citazionale iportiamo per intero la nostra risposta a un thread comparso su feddit.it e in particolare all'osservazione di @Darjuz (È un’azienda è ovvio che cerca di inserirsi in un ambito che le sembra promettente per farsi i soldi…)

Non saprei. Il Fediverso non è facilmente monetizzabile e quella che sta facendo Meta non è un’operazione ad alto rendimento sebbene sia sicuramente un’operazione a bassissimo costo.

Quello che Facebook non può sopportare è il fatto che gli utenti socializzino al di fuori del suo giardino recintato, in cui le persone sono costrette a consumare nel baretto aziendale! Per il momento sono pochi utenti, ma la minaccia può essere devastante sul lungo termine.

Ora, in qualsiasi azienda, se esiste un rischio esistenziale, si cerca di di battersi fino in fondo per eliminarlo o mitigarne gli effetti. Come ultima soluzione ci si può assicurare contro quel rischio.

Siamo arrivati al nocciolo della questione: questa iniziativa di Meta, non è altro che un piccolo costo assicurativo.

Come funziona questa assicurazione? Mi sembra abbastanza chiaro: Meta si trova a muovere truppe in un terreno sconosciuto per portare, come direbbe un’altra simpatica realtà che abbiamo imparato a conoscere meglio in quest’ultimo anno e mezzo, un’operazione speciale per degratuitizzare il Fediverso.

Questa operazione presenta una grandissima possibilità di successo, considerando l’immensa sproporzione a favore di Meta. Inoltre, sempre per riprendere la metafora Ucraina, Zuckerberg confida nell’avidità di alcuni importanti amministratori di istanza: «questi amministratori hanno concentrato sulle proprie istanze la maggior parte degli utenti del Fediverso, quindi parlano la mia stessa lingua e quindi saranno alleati della mia impresa contro il temibile spettro della gratuità. Basterà far avere loro quattro spicci e un piatto di lenticchie»

Funzionerà questa strategia? Ci sono molti elementi che suggeriscono di sì. Esattamente come la Russia aveva sufficienti elementi per immaginare una conquista dell’Ucraina in tempi piuttosto rapidi, perché « Noi siamo una superpotenza e tutti i russofoni d’Ucraina ci saluteranno come liberatori e imbraceranno le armi contro il loro governo antirusso»

Naturalmente, Questa è l’unica cosa che insegni la storia, anche i piani ben studiati non per questo si concretizzano…

Ecco perché è importante dare seguito alla proposta di defederazione delle istanze di Zuckerberg: Il motivo è che non bisogna mai dare nulla per scontato!


PS: riportiamo anche le osservazioni completamente diverse di @uriel@fedi.keinpfusch.net che prevedeva la volontaria non federazione da parte di Meta (sembra che ci abbia effettivament azzeccato per metà: Threads non permetterà agli utenti del fediverso di interagire con quelli di Threads, ma esporrà i propri contenuti agli utenti del fediverso).



è ovvio che cerca di inserirsi in un ambito che le sembra promettente per farsi i soldi


Non saprei. Il Fediverso non è facilmente monetizzabile e quella che sta facendo Meta non è un'operazione ad alto rendimento sebbene sia sicuramente un'operazione a bassissimo costo.

Quello che Facebook non può sopportare è il fatto che gli utenti socializzino al di fuori del suo giardino recintato, in cui le persone sono costrette a consumare nel baretto aziendale! Per il momento sono pochi utenti, ma la minaccia può essere devastante sul lungo termine.

Ora, in qualsiasi azienda, se esiste un rischio esistenziale, si cerca di di battersi fino in fondo per eliminarlo o mitigarne gli effetti. Come ultima soluzione ci si può assicurare contro quel rischio.

Siamo arrivati al nocciolo della questione: questa iniziativa di Meta, non è altro che un piccolo costo assicurativo.

Come funziona questa assicurazione? Mi sembra abbastanza chiaro: Meta si trova a muovere truppe in un terreno sconosciuto per portare, come direbbe un'altra simpatica realtà che abbiamo imparato a conoscere meglio in quest'ultimo anno e mezzo, un'operazione speciale per degratuitizzare il Fediverso.

Questa operazione presenta una grandissima possibilità di successo, considerando l'immensa sproporzione a favore di Meta. Inoltre, sempre per riprendere la metafora Ucraina, Zuckerberg confida nell'avidità di alcuni importanti amministratori di istanza: «questi amministratori hanno concentrato sulle proprie istanze la maggior parte degli utenti del Fediverso, quindi parlano la mia stessa lingua e quindi saranno alleati della mia impresa contro il temibile spettro della gratuità. Basterà far avere loro quattro spicci e un piatto di lenticchie»

Funzionerà questa strategia? Ci sono molti elementi che suggeriscono di sì. Esattamente come la Russia aveva sufficienti elementi per immaginare una conquista dell'Ucraina in tempi piuttosto rapidi, perché « Noi siamo una superpotenza e tutti i russofoni d'Ucraina ci saluteranno come liberatori e imbraceranno le armi contro il loro governo antirusso»

Naturalmente, Questa è l'unica cosa che insegni la storia, anche i piani ben studiati non per questo si concretizzano...

Ecco perché è importante dare seguito alla proposta di defederazione delle istanze di Zuckerberg: Il motivo è che non bisogna mai dare nulla per scontato!


in reply to Poliverso

Non per dare polemica, ma non apprezzo al 100% la metafora con la guerra in corso.... comunque comprendo le ragioni 😁
in reply to Poliverso

Se non ci sono interazioni allora è completamente inutile. Comunque, sta roba è stata già defederata da molti, quindi non vedo problemi e mi pare che la W3C non abbia grandi simpatie nei cofronti di Meta.

reshared this

in reply to Ryoma123

Ti capisco, ma prima di dire che non ha senso, ricordati che il fediverso è quel luogo in cui gli sviluppatori hanno creato birdsite perché gli utenti smaniavano per seguire le tweetstar...
Unknown parent

Leonardo Mantovani
Su questo sono abbastanza d'accordo con @DigiDavidex: non credo che in questo caso ci possa essere un EEE del Fediverso libero. Chi ora come ora è sui social federati lo è per vari motivi per cui li riteneva un luogo migliore rispetto ai social tradizionali, e penso che qualunque cosa possa fare Meta, sarà altamente improbabile che queste persone decidano di abbandonare le piattaforme foss che stanno usando per tornare tra le braccia di un social o protocollo proprietario @Hamster42
Unknown parent

Leonardo Mantovani
@senzapretese @informapirata ah ok, sì ora come ora non si può definire Threads veramente federato con il resto, però dalla risposta di mosseri citata nell’articolo sembra che l’intenzione ci sia 🤞 (e se ciò dovesse effettivamente accadere, a quel punto sarebbe una cosa bella no?)
in reply to Leonardo Mantovani

Questi sono capitalisti con manie di controllo, perciò non è un bene.

reshared this

in reply to Leonardo Mantovani

@leo_mantooo @senzapretese il punto 2 potrebbe essere superato nel tempo. Ok.
Il punto 3 è probabilmente dovuto a convinzioni ideologiche.
Ma resta il punto 1: il sovraccarico micidiale che tutti quei milioni di utenti eserciteranno sulle istanze grandi e soprattutto su quelle piccole. Come sai io sono anche amministratore di alcune piccole istanze (poliverso.org e poliversity.it): perché dovrei raddoppiare i 50€/mese che spendo oggi per fare posto alla 💩 di Zuckerberg?
in reply to informapirata :privacypride:

@leo_mantooo @senzapretese
Ovviamente mi riferisco a i tre punti indicati nel messaggio di cui trovi il link in fondo. Ho modificato il messaggio per numerare i tre punti
https://mastodon.uno/@informapirata/111574941484648561


capisco il tuo punto di vista, ma no, credo che i problemi supereranno i vantaggi:
1- un sovraccarico mostruoso
2- un percorso unidirezionale (gli utenti del fediverso libero non potranno comunicare con gli utenti Threads, ma potranno solo vedere i loro messaggi dal buco della serratura
3- un megalomonopolista che contamina un ambiente pulito

No, al momento non c'è niente di bello

@notizie @fediverso


Unknown parent

informapirata :privacypride:
@andrea_sciortino Direi proprio di sì. Probabilmente non ho nessuna possibilità di provocare la sua distruzione, ma almeno non devo pagare per aiutarli ad essere ancora più grandi e invasivi
in reply to Leonardo Mantovani

@Leonardo Mantovani per essere federato è federato. Ma come lo sarebbe una piattaforma come Writefreely che espone i propri contenuti nel fediverso ma non può ricevere commenti dagli altri ambienti del fediverso

@informapirata 😛rivacypride: @Luigi Mozzillo

in reply to Leonardo Mantovani

@leo_mantooo @DigiDavidex @Hamster42 quando Zuck dice che "content will reach more people" intende dire che "advertisment will reach more people".
Su questo non ho ombra di dubbio.

Inoltre il content di Facebook è governato dell'algoritmo, si inventeranno un modo di farlo funzionare anche per chi segue dal fediverso.

Per questo riguarda EEE, 100% che lo faranno. Tempo 10-18 mesi e inizieranno ad esserci funzionalità su Threads che non funzionano bene con altri clienti ActivityPub e così via.

in reply to informapirata :privacypride:

@informapirata 😛rivacypride: @Luigi Mozzillo @Leonardo Mantovani @Poliverso - notizie dal fediverso ma le istanze ricevono solo i messaggi degli account che vengono seguiti da qualcuno su quell'istanza: l'arrivo di nuovi utenti su una megaistanza è un problema solo se gli utenti della miniistanza si mettono a seguirne millemila, no?

Altrimenti per le miniistanze come la nostra già sarebbe un problema l'esistenza di mastodon.social.

(tutto questo nell'ipotesi che threads abbia un'implementazione AP completa, federi davvero col fediverso (nei vecchi annunci avevano parlato di una whitelist di server), e abbia degli utenti che lo usano, e nessuna di queste tre cose è scontata)

in reply to Elena ``of Valhalla''

@Elena ``of Valhalla''

> le istanze ricevono solo i messaggi degli account che vengono seguiti da qualcuno su quell'istanza: l'arrivo di nuovi utenti su una megaistanza è un problema solo se gli utenti della miniistanza si mettono a seguirne millemila, no?

sì, ma anche no...
Premesso:
1. che milioni di utenti in più aumentano la possibilità che gli utenti della tua istanza ne seguano qualcuno tra essi
2. che questo aumenta la possibilità che nei messaggi di quegli utenti vengano menzionati altri utenti "interessanti" da seguire (e le star di Instagram lo sono...) o molto prolifici
3. che molti account, già di loro, seguono la qualunque per farsi seguire (in tanti non hanno capito che gli account threads ancora non ti vedono...)
4. che un solo account che segue 10.000 utenti è sufficiente per farti sputtanare un server di istanza dimensionato in maniera abbastanza razionale

Direi che al momento la scelta migliore per un'istanza è quella di defederare (o se non hai troppa paura di fotterti il server, al massimo silenziare, come sta facendo @Devol :fediverso: ) tutta l'istanza #Threads

Ora, in un momento in cui noi di Poliverso abbiamo già risorse al limite e stiamo aspettando di aggiornare alla prossima release per poi passare a un server dedicato, con un aumento dei costi di quasi il 100%, puoi immaginare quanto ci interessi sovraccaricare i server per dare spazio a nugoli di utenti narcisisti che, questo è il colmo, neanche possono leggerci!

ah, aggiungo un'ultima chicca: visto che sei anche tu un utente #Friendica, potresti credere di poter seguire ugualmente gli utenti threads attraverso il loro feed RSS standard di mastodon. Vero? E invece COL CA**O! 🤣🤣🤣. Infatti Zuckino ha fatto disattivare il feed RSS sui profili Threads...

A questo punto, l'unica cosa che mi viene in mente quando penso agli utenti Threads nel fediverso è soltanto "dovete tutti morire male!"

@Poliverso - notizie dal fediverso @informapirata 😛rivacypride: @Luigi Mozzillo @Leonardo Mantovani

Unknown parent

@DigiDavidex :kde: ma se sono isolette, non serve conquistarle. Ti basta riempirle di prodotti monnezza a bassissimo prezzo e distruggerai economie ed ecosistem locali

@Hamster42 @Leonardo Mantovani

in reply to Poliverso - notizie dal fediverso

sarà interessante vedere quali istanze apriranno a threads e quanto veloce sarà thread a bannare altre istanze. Potrebbe andare bene come no
Unknown parent

Oblomov

@dado @cescobarresi @leo_mantooo @Hamster42

*sigh* devo fare la versione italiana di questo?
http://wok.oblomov.eu/tecnologia/credible-threat-1/

(qualcuno lo segnali a @DigiDavidex che essendo sul Mercatone non può leggere i miei messaggi.)

in reply to Eleonora

@treleonora perché ti fa capire che lo scopo di Threads è rendere indisponibili i contenuti dei loro account attraverso il protocollo più pulito e libero oggi esistente: RSS. Puoi seguirli solo se:
1) sei iscritto
2) sei in un'istanza activitypub cha ha deciso di ingollarsi quella m**da solo per te
3) usi qualche altro sistema meno intuitivo

Non benissimo, insomma

@informapirata@poliverso.org @valhalla @notizie @devol @senzapretese @leo_mantooo

in reply to Informa Pirata

@informapirata@poliverso.org @valhalla @informapirata@mastodon.uno @devol @senzapretese Grazie @informapirata@poliverso.org per tutte le risposte (e per la pazienza ahah), non avevo mai pensato al problema dell'aumento esponenziale dei costi per le piccole istanze, se questo è il motivo dietro alla defederazione, capisco perfettamente.
Anche se la domanda che mi sorge allora è: e se ci fosse una (improbabile) migrazione di massa di così tanti utenti da X e Threads verso mastodon.social, si opterebbe per defederare anche loro?
in reply to Leonardo Mantovani

@leo_mantooo premesso che è sempre un'opzione (😅), ma direi di no: in primo luogo mastodon.social è una *vera* istanza mastodon e poi una crescita di questo tipo sarebbe molto più armonica e gestibile.
Inoltre a fronte di crescite regolari di quel tipo inizierebbero a essere introdotte anche nuove tecnologie per mitigare quel tipo di problematiche derivanti dall'aumento di utenti, contenuti e traffico

@informapirata@poliverso.org @valhalla @notizie @devol @senzapretese

in reply to Informa Pirata

@informapirata@poliverso.org @valhalla @informapirata @senzapretese @leo_mantooo
il sovraccarico ce l'avranno solo server che hanno account VIP che potrebbero gonfiarsi a dismisura, account su mastodon che hanno ancora centinaia di migliaia di followers su X potrebbero aumentare enormemente.
Ma agli amici di poliverso diremo di magnare tranquilli che non vi sveglierete con 10mila followers in più dalla sera alla mattina a meno che fedez non decida di farvi uno scherzetto e iscrivervi da voi 😅
in reply to :fediverso: Devol :devol:

@Devol :fediverso: magari fosse così smplice... com dicevo in un altro messaggio, su un piccolo server di istanza dimensionato bene per mezzo migliaio di utenti, basterebbe un solo account che segue 10.000 utenti a far sovraccaricare dB e banda, con un aumento della memoria e della potenza di calcolo necessaria e il conseguente degrado delle prestazioni.
Tieni conto che noi non utilizziamo servizi gestiti come Masto Host che riescono a ottimizzare risorse, facendo un po' di economia di scala, con la gestione delle immagini in CDN

@Informa Pirata @Elena ``of Valhalla'' @informapirata 😛rivacypride: @Luigi Mozzillo @Leonardo Mantovani

in reply to Emanuele

@emanuelegori perché non tutti gli utenti la considerano indesiderabile (e infatti per loro la si silenzia) e se anche tanti utenti non volessero vederla, bisogna porsi il problema della minoranza interessata a quei contenuti. Ora mastodon permette agli utenti di bloccare intere istanze, quindi mantenere la massima libertà dell'utente mi sembra opportuno.

Diverso discorso per le istanze più piccole. Lì è questione di risorse

@leo_mantooo @senzapretese @notizie @fediverso

reshared this

Unknown parent

informapirata :privacypride:

@Brenno il silenziamento è già una protezione altissima da chi vuole seguirti, perché verresti avvisato puntualmente e decideresti tu da chi farti seguire e se farti seguire. Il blocco da parte tua corrisponde invece a una protezione totale.
Ricordati sempre però che il fediverso NON è una DARKNET e i contenuti PUBBLICI che TU pubblichi sono TUTTI e SEMPRE visibili da chiunque

@EccoSilvia @emanuelegori @leo_mantooo @senzapretese @notizie @fediverso

Unknown parent

@Paola Bonacini neanch'io lo credo, ma l'impatto per il fediverso è comunque dirompente per una semplice questione di numeri
Unknown parent

Alex 🐭

In passato ha funzionato però:

https://ploum.net/2023-06-23-how-to-kill-decentralised-networks.html

in reply to Informa Pirata

@informapirata al suo picco, 10 milioni. Veniva usato da Google, Facebook, Microsoft e atlassian.

MA. Ma l'adozione del protocollo da parte di queste società non è l'unica ragione della decadenza di questo protocollo.

@DigiDavidex @alsivx

in reply to Informa Pirata

Non ne ho idea. Secondo Wikipedia quando è stato introdotto ero poco più che un pargolo, quindi non ho vissuto direttamente quel periodo e mi rifaccio a racconti e testimonianze terze. Si tratta in ogni caso di un precedente e la storia può benissimo ripetersi. Comunque, vedendo l'operato di Meta e l'andazzo generale che queste aziende hanno, me ne tengo volentieri ben alla larga.